//Il Mental Coach: LO SFIDANTE DEI LIMITI

Il Mental Coach: LO SFIDANTE DEI LIMITI

Che succede quando non si raggiunge il risultato agognato?
Sopraggiunge la crisi… lo sconforto.
La svogliatezza di andare avanti.

Come tamponare questa situazione d’emergenza?

Quando il fisico non basta… quando si precipita in un baratro dove non sembrano esistere altre vie d’uscita se non mollare, ecco che può essere utile affidarsi ad un MENTAL COACH.

Nella mia esperienza di ex atleta di alto livello, penso che se avessi avuto l’ardire di affidarmi alla SUA guida, avrei appreso tecniche di potenziamento delle qualità mentali che tutti – dal resiliente allo scalatore di obiettivi – posseggono, ma che pochi sanno usare.

Proprio chi riesce ad usare meglio l’energia mentale del quotidiano, vince.

Il Mental Coach insegna ad avere coraggio, confidenza con i limiti.

Si tratta di una barriera, di un ostacolo che si frappone tra noi e la meta finale.

Una volta individuati questi STOP, la nostra mente viene messa alla prova sia che si tratti di limiti visibili sia che si tratti di limiti invisibili.
Lavorare giornalmente su di essi, accettarli e migliorarli, significa scalare la propria vetta di crescita personale.

Nella MIA attività di Mental Coach noto sovente come tanti atleti si autolimitino, dandosi mille scuse per porsi obiettivi di scarsa importanza. In questo modo alimentano soltanto una bassa autostima che li renderà incapaci di superarsi nei momenti cruciali della competizione.

Come riuscire nell’impresa di superare il limite?

Occorre pensare di non averne… occorre dare alla nostra mente la chance di cucirci addosso L’IMPOSSIBILE. Raggiungere la massima prestazione vuol dire perforare il mondo interiore ed esteriore cadendo e perdendo, accettando la sconfitta senza mai arrendersi. Perché il successo non è una questione di dote intellettiva ma di giusta attitudine mentale.

Secondo gli scienziati il successo si ottiene con il giusto atteggiamento mentale più che con l’intelligenza.

È l’atteggiamento mentale, e non il QI (quoziente intellettivo), che fornisce la migliore previsione del successo!

Nella vita il fattore decisivo è il modo col quale si gestiscono ostacoli e sfide, e le persone con una mentalità di crescita accolgono gli ostacoli a braccia aperte, il successo nella vita dipende infatti da come si affrontano i fallimenti.
Il fallimento è un’informazione, lo personalizziamo come un dato negativo ma è più simile a un messaggio: “Questo non ha funzionato, ma io i problemi li risolvo, quindi proverò qualcos’altro.

Perché la vita è un salto nel buio alla ricerca della luce.

Affidiamoci al Mental Coach, cerchiamo in lui la strada e scopriremo col sorriso di NON AVERE LIMITI.

2018-11-16T12:04:47+00:00 novembre 16th, 2018|Vita da allenatore|0 Comments

Leave A Comment